COLLEGIO REGIONALE MAESTRI DI SCI DELLA SICILIA

via Ospedale, 10
95015 Linguaglossa ( CT )
Tel. segreteria 095 643750
Apertura sede: Lunedi e mercoledi dalle 16,00 alle 18,00
Presidente: Sebastiano Fontanarosa
tel. 3921302403
email nucfon@tiscali.it
Pec: collegiomaestriscisicilia@pec.it

collegiomaestrisicilia@gmail.com


La Regione Siciliana  con il dott. Di Miceli, il Collegio Nazionale con il presidente Magnani ed il Collegio Regionale dei maestri di sci della Sicilia, con il presidente Fontanarosa, stringono un patto.. nel 2020 i nuovi corsi per maestri di sci di fondo, sci alpino e snowboard. 

 

 

 

         

             

 

                             

 

     

 

 

Articolo sulla Sicilia di Achille Teghini

09.01.2015 15:32
Secondo le previsioni meteo, la stagione invernale proprio a  cavallo tra la fine del 2014 e la fine del 2015, doveva essere  tra quelle più fredde di sempre in Sicilia. Ma tutto è durato  solo pochi giorni. Dopo le perturbazioni di fine anno, che  avevano imbiancato l'Etna, la situazione oggi è al limite: la  riapertura degli impianti sciistici è avvenuta solo a Piano  Provenzana (Etna Nord), mentre a Nicolosi (Etna Sud)  l'innevamento non è stato sufficiente per poter riaprire gli  impianti di risalita. Sulla Sicilia si è registrato nei primi giorni di gennaio, un  tiepido calore che spesso raggiunge i 10/11 gradi, limitando  di fatto l'attività sciistica a poco più che in un solo week-end.  In realtà ha sempre funzionato la seggiovia a Etna Nord, ma  proprio per lo scarso innevamento, gli sklift Monte Conca e  Coccinelle, sono rimasti aperti solo per alcuni giorni. A rischio dunque anche l'attività del collegio dei maestri di  sci, prevista tra il 18 e il 25 gennaio, è sempre in  programma per quel lasso di tempo, dal 18 al 21, il corso  d'aggiornamento per tutti i maestri di sci iscritti al collegio, la  selezione nazionale di snowboard con 35 partecipanti  provenienti da tutta Italia; nel dettaglio, dal 18 al 25 è  previsto un modulo per corso dei maestri di sci alpino, con  18 candidati e in più è certa la presenza di 8 maestri di sci  nazionali: la soluzione estrema se non dovesse arrivare  l'attesa perturbazione, sarebbe quella di trasferire gli atleti in  Calabria. Secondo il presidente della Fisi Sicilia, Nuccio  Fontanarosa, oltre all'attività in programma a partire dal 18  gennaio, rischia di saltare anche il calendario gare in  programma a partire da fine mese con il memorial Nino  Perni. Fontanarosa sospira e afferma: "In merito all'attività  programmata dalla Fisi, rischia di saltare anche il calendario  gare: la prima è in calendario per il 29 gennaio, quindi  ancora c'è un po' di tempo per sperare; tra le gare in  calendario, ne abbiamo inserite 8 che potrebbero  permetterci di fare un certo tipo di attività". Prende fiato Fontanarosa, scuro in volto, aggiunge lapidario:  "Per quanto riguarda gli allenamenti, abbiamo dovuto  sospenderli, qualche sci club si sta organizzando per  allenarsi altrove, se la situazione non migliorerà nelle  prossime ore. Se tra il bel tempo e la cenere vulcanica  (persiste in queste ore l'attività eruttiva dal cratere di Sud  Est, ndr), non potremo svolgere le gare sull'Etna, ci  consoleremo con le gare in programma a marzo, a  Piancavallo...".